Alternative all’olio di vaselina: polideceni idrogenati

Nelle formulazioni cosmetiche gli oli rivestono un ruolo chiave, sono cioè ingredienti multifunzionali. Diversi e molteplici sono i requisiti richiesti dalle moderne strategie formulative: sicurezza, profilo sensoriale, purezza, facilità di formulazione, elevata compatibilità e naturalmente costo contenuto. Gli oli più semplici e di impiego tradizionale derivano dall’industria petrolifera, sono sostanze idrocarburiche molto abbondanti in natura, sotto diverse forme fisiche. Tuttavia, quali miscele complesse, spesso a struttura non completamente nota, rappresentano un limite oggettivo per il formulatore e ultimamente anche per il consumatore, dato il mediocre profilo di sicurezza che li caratterizza. Mediante una raffinata sintesi catalitica si ottengono speciali oligomeri del decene, i polideceni, aventi strutture isoparaffiniche, completamente sature dopo idrogenazione completa e purificazione fino al grado alimentare, senza traccia di idrocarburi polinucleari aromatici. La struttura ramificata conferisce una sensazione cutanea morbida, buona diffusione sulla pelle ed elevato potere emolliente, senza untuosità, appiccicosità ed effetti occlusivi. La saturazione totale garantisce alta stabilità all’ossidazione e alla foto-ossidazione. Il loro profilo tossicologico garantisce una elevata sicurezza di impiego. Vengono in particolare esaminate le performance in solari e in cosmetici per pelli in stato di disequilibrio.