Nuovi sistemi di stabilizzazione e aumento dell’efficacia protettiva di filtri solari minerali

Nei protettivi solari di nuova generazione sono sempre più importanti sia la natura sia il meccanismo d´azione delle sostanze filtranti. Si sta sempre di più diffondendo l´utilizzo del Biossido di Titanio, materia prima sicura per la mancanza di reattività chimica e la provata tollerabilità cutanea, a buona efficacia filtrante. Alcuni problemi formulativi si riscontrano tuttavia nell’uso delle polveri micronizzate e delle loro dispersioni in acqua o oli. Inoltre la tendenza all’aggregazione delle particelle micronizzate riduce la capacità filtrante nel tempo, in dipendenza di variabili non sempre controllabili. Nuove predispersioni di Biossido di Titanio, micronizzato con additivi stabilizzanti di superficie, rappresentano una valida soluzione dei problemi formulativi e produttivi. In questo studio vengono esaminate le proprietà di tali predispersioni e la stabilità di alcune applicazioni formulative, in relazione alla natura delle emulsioni e delle fasi grasse impiegate.